Sabato siamo andati alla Fiera, in treno come ogni anno, e come sempre il tragitto lungo e faticoso un viaggio di circa 40 minuti pressati come sardine, finalmente riesco a trovare un posto sugli scalini (treno a due piani) non molto comodi.

Arriviamo alla stazione di Milano Centrale e da lì saliamo sulla metro verde per poi dopo 5 fermate cambiare con la rossa altre 13 fermate, che finalmente ci porterà a destinazione…

Ancora dobbiamo iniziare e siamo già stanchi! 😣

Finalmente siamo arrivati ed è anche una bellissima giornata di sole dopo aver passato i controlli al metal detector 👮‍♀️👮‍♂️ siamo liberi di fare i nostri giri iniziando dai padiglioni italiani che vanno dall’1 al 4.

Essendo arrivati che era già mezzogiorno ci prendiamo qualcosa da mangiare, panino con würstel e crauti accompagnato da una birra, buoni…😋

Ora il nostro giro vero e proprio può iniziare :

Qui siamo in Puglia, niente di carino da fotografare. In fondo un palco con ballerine che si esibiscono in una danza locale. Mi sono piaciuti gli addobbi, sinceramente .

Intanto che ci spostiamo da un padiglione all’altro non smetto di ammirare come alcuni stand sono davvero caratteristici… originali e creativi.

Riguardo alla creatività si passa da foto in bianco e nero dei divi del passato a cornici luminose (bella idea).

Riguardo alla creatività si passa da foto in bianco e nero dei divi del passato a cornici luminose (bella idea).

Spostandoci di nazione possiamo ammirare mobili pregiati, davvero belli, non vi cito il prezzo, scultore giganti…

il genere di cose che non metterei in casa, forse il cagnolone davanti la porta d’ingresso la sera prima di coricarci (anti-ladro), sì.

Per finire (beh, c’erano in realtà molte altre cose da fotografare ma non ho avuto il tempo…) queste cornici fatte interamente in legno sul posto.

Sempre con la stessa tecnica, l’intagliatore, faceva i nomi con annessa una piccola cornicetta per inserirci una foto.
Fine della giornata, anche se c’era molto altro.
Finito il giro e comprato alcune cosucce, soprattutto da mangiare, ci siamo incamminati verso l’uscita, ormai buio. Se non ricordo male erano circa le 19:00 alla stazione di nuovo pieno di gente e di conseguenza il viaggio di ritorno identico all’andata. L’unica differenza che almeno stavolta abbiamo viaggiato solo in treno.

A conti fatti ci siamo divertiti, abbiamo assaggiato di tutto e di più. Fatto compere di vario genere ed e stata una bella giornata di sole. A parte il viaggio scomodo ne è valsa la pena. Il prossimo anno cercheremo di andare i primi giorni in quanto c’è meno gente e gli assaggi sono il doppio!

Debora
Autore

Scrivi un commento